Single Blog Post

Sezze: Seminario Informativo SNAI

Quando:
18 novembre 2022@10:00 Europe/Rome Fuso orario
2022-11-18T10:00:00+01:00
2022-11-18T10:15:00+01:00
Dove:
Auditorium San Michele Arcangelo
Sezze
Costo:
Gratuito

Seminario Informativo SNAI

I Lepini inseriti nella Strategia Nazionale delle Aree Interne entrano a far parte della strategia nazionale per la programmazione 2021-2027, una notizia importantissima per la promozione dello sviluppo del nostro territorio.

Facendo seguito a questo importante risultato, con il fine di voler offrire la più ampia e adeguata informazione sui prossimi ‘step’ e un orientamento sulle successive modalità operative, Organizziamo un seminario informativo presso l’Auditorium San Michele Arcangelo di Sezze, venerdì 18 novembre alle ore 10.00.

All’incontro parteciperanno rappresentanti istituzionali, dirigenti dei settori competenti della Regione Lazio ed esperti.

La Strategia Nazionale delle Aree Interne punta ad intervenire e investire sulla promozione e sulla ricchezza del territorio e delle comunità locali, valorizzandone le risorse naturali e culturali, creando nuovi circuiti occupazionali e nuove opportunità, al fine di dare una risposta adeguata ai bisogni territoriali e contrastare lo spopolamento.
Per il territorio dei Monti Lepini è una opportunità eccezionale che ci deve vedere impegnati tutti in modo coeso e unitario per il bene delle nostre comunità.

snai

Il seminario illustrativo sulla Strategia Nazionale delle Aree Interne 

Si chiama “I Lepini nella Strategia Nazionale delle Aree Interne” il seminario illustrativo svolto presso l’auditorium San Michele Arcangelo di Sezze venerdì 18 novembre a partire dalle 10:30. Il territorio del Monti Lepini è stato inserito di recente nella programmazione della Strategia Nazionale delle Aree Interne (SNAI 2021-2027): “Questa – ha spiegato il presidente della Compagnia dei Lepini, Quirino Briganti – è una notizia davvero importante per i Lepini perché permetterà di attivare investimenti per diversi milioni di euro sulla promozione e sulla tutela della ricchezza del territorio e delle comunità locali, valorizzandone le risorse naturali e culturali, creando nuovi circuiti occupazionali e nuove opportunità”. Proprio le nuove modalità di governance locale multilivello del progetto sono orientate ad affrontare, attraverso l’adozione di un approccio integrato per la promozione e lo sviluppo locale, le sfide demografiche e a dare risposte ai bisogni di territori caratterizzati da importanti svantaggi di natura geografica o demografica: “La Strategia Nazionale per le Aree Interne – ha proseguito Briganti – delinea una politica nazionale innovativa di sviluppo e coesione territoriale che punta a contrastare la marginalizzazione ed i fenomeni di declino demografico propri delle aree interne del nostro Paese. In questa ottica, il progetto dei Lepini sulle Strategia Nazionale delle Aree Interne, caratterizzato per i contenuti di sostenibilità ambientale, rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio in settori chiave come welfare, sanità, istruzione, formazione, infrastrutture e mobilità”. Il seminario, introdotto dallo stesso Briganti, è stato aperto dai saluti istituzionali di Lidano Lucidi, sindaco di Sezze, di Onorato Nardacci, Commissario XIII Comunità Montana dei Monti Lepini, e di Ennio Affilani, Consigliere Comunale di Cori in rappresentanza del Presidente della Provincia di Latina. Tante anche le relazioni (Valeria Raffaele, Dirigente Regione Lazio Area Programmazione delle Politiche per lo Sviluppo e la Coesione Territoriale; Carola De Angelis, Dirigente Lazio Innova – Fondi ESI e Assistenza Tecnica; Emanuela Todini, Architetto Esperta Sviluppo Locale; Marco Mascetti, Economista; Lorenzo Marcolini, Esperto Sviluppo Locale e Agronomo; Maurizio Apicella, Capitale Lavoro – Dirigente Area Innovazione e inclusione socio-economica), mentre le conclusioni sono state affidate ad Enrica Onorati, assessore all’Agricoltura della Regione Lazio.

Articoli Stampa

controluce
le-muse-news
latina_quotidiano
mondorealemagazine
la-notizia-condivisa

0 Comment

Leave a Reply