lavorazionepane

Il Pane

Farina, acqua, sale e lievito. Questi sono gli ingredienti di base per la preparazione del pane, da sempre l’elemento primario della gastronomia e della cultura agroalimentare Lepina. Il pane ha contraddistinto l’economia (prevalentemente contadina e pastorale) e gli aspetti sociali, ma anche l’urbanistica e le architetture della zona. Ne è una prova il monumentale granaio su tre piani di Artena, progettato in modo da essere sempre ventilato e fatto costruire dal Cardinal Scipione Borghese nel XVIII secolo.

Un tempo, il pane si preparava in casa. La farina di grano, passata al setaccio, veniva impastata, fatta lievitare dentro i cassoni (le madie), e portata a cuocere al forno a legna comune alla chiamata della fornaia del rione.

Oggi i forni locali producono rosette, ciabatte, coscie, filoni e ciambelloni secondo i procedimenti tradizionali.

Nel corso del tempo, in alcuni paesi, si sono sperimentate delle varianti o delle specialità alternative al pane, che si sono consolidate nelle tradizioni locali, divenendo alimenti caratteristici. E’ il caso del Pane Nero di Rocca Massima (con farina di tipo 1) o dei Cupolotti di Cori, una sorta di pizzetta fritta, particolarmente adatta per la loro fragranza che sottolinea i sapori intensi del prosciutto cotto e dei prodotti sott’olio locali. Caratteristica è anche la Pizza Frella di Cori, legata alla tradizione di mettere la prima massa della pasta di pane nel forno a legna per saggiarne l’effettiva temperatura, ottenendo così una sorta di pizzetta.

La Falia di Priverno è una pasta di pane lavorata a forma di rettangolo lungo e schiacciato. Viene cosparsa di olio extravergine di oliva e da qualche granello di sale grosso in superficie ed è stato per lunghissimo tempo uno degli elementi base della dieta dei pastori.

SAGRE E MANIFESTAZIONI
Sagra delle Bruschetta – Sezze – Ultima sett. di Agosto
Sagra della Bruschetta e dell’Olio – Cori – Seconda domenica del mese di Ottobre
Sagra della Falia con i Broccoletti – Priverno – Fine Febbraio e inizio di Marzo