copertine-museo-con-logo

Museo dei Cimeli di Leone XIII

La Chiesa di san Nicola era la parrocchiale della nobile famiglia Pecci, in cui nacque nell’anno 1810 Gioacchino Pecci, poi Leone XIII. Oggi in “centro culturale”, ospita i cimeli del pontefice carpinetano. Vi si accede per una doppia ripida rampa di gradini in pietra calcarea; è a tre navate leggermente asimmetriche con pilastri e arcate di un discreto slancio altimetrico.

Data la specifica diversità degli oggetti originali esposti si è cercato di seguire un criterio crono-tematico organico alla variegata personalità del pontefice, uomo, maestro e politico. Le parti sono scandite con appositi messaggi in lingua latina, prediletta da questo papa, forbito latinista.

Da un’iniziale veduta di Carpineto dell’Ottocento, si passa agli abiti vescovili e cardinalizi di Gioacchino Pecci, vescovo di Perugia e cardinale (1846 – 1878); alle calzature pontificie e agli abiti da parata fino a quelli più dismessi di un papa “intimo”. Si aggiungono poi in mostra gli omaggi e l’ossequio degli uomini più importanti della terra. Acquista valore intenso il “Leone XIII intimo”, ricreando un angolo della personalità e vita dell’uomo chiamato a rivestire la carica più alta della Chiesa (conti di spese, ricettari salutisti, calzature, bastoni e gli occhiali della sua vita longeva).

Segue l’omaggio doveroso Pio centra, nativo di Carpineto, maggiordomo e fedelissimo del nostro pontefice, che ne raccolse con devoto amore molti suoi oggetti qui esposti, unici nella loro nuda documentarietà (sezione “ servus bonus et fidelis”). Tale mostra permanente ripercorre un viaggio d’amore attorno a un pontefice che a Carpineto amano chiamare “jo papa nostro”.

INFORMAZIONI

Ex Chiesa San Nicola
Indirizzo: Via La Rosa
Telefono: 0697180028
Costo del biglietto: € 2.00

 

ORARIO DI APERTURA:

Sabato e Domenica
Ore: 10:00-13:00 16:00-19:00

Museo dei Cimeli di Leone XIII

La Chiesa di san Nicola era la parrocchiale della nobile famiglia Pecci, in cui nacque nell’anno 1810 Gioacchino Pecci, poi Leone XIII. Oggi in “centro culturale”, ospita i cimeli del pontefice carpinetano. Vi si accede per una doppia ripida rampa di gradini in pietra calcarea; è a tre navate leggermente asimmetriche con pilastri e arcate di un discreto slancio altimetrico.

Data la specifica diversità degli oggetti originali esposti si è cercato di seguire un criterio crono-tematico organico alla variegata personalità del pontefice, uomo, maestro e politico. Le parti sono scandite con appositi messaggi in lingua latina, prediletta da questo papa, forbito latinista.

Da un’iniziale veduta di Carpineto dell’Ottocento, si passa agli abiti vescovili e cardinalizi di Gioacchino Pecci, vescovo di Perugia e cardinale (1846 – 1878); alle calzature pontificie e agli abiti da parata fino a quelli più dismessi di un papa “intimo”. Si aggiungono poi in mostra gli omaggi e l’ossequio degli uomini più importanti della terra. Acquista valore intenso il “Leone XIII intimo”, ricreando un angolo della personalità e vita dell’uomo chiamato a rivestire la carica più alta della Chiesa (conti di spese, ricettari salutisti, calzature, bastoni e gli occhiali della sua vita longeva).

Segue l’omaggio doveroso Pio centra, nativo di Carpineto, maggiordomo e fedelissimo del nostro pontefice, che ne raccolse con devoto amore molti suoi oggetti qui esposti, unici nella loro nuda documentarietà (sezione “ servus bonus et fidelis”). Tale mostra permanente ripercorre un viaggio d’amore attorno a un pontefice che a Carpineto amano chiamare “jo papa nostro”.

INFORMAZIONI

Ex Chiesa San Nicola
Indirizzo: Via La Rosa
Telefono: 0697180028
Costo del biglietto: € 2.00

 

ORARIO DI APERTURA:

Sabato e Domenica
Ore: 10:00-13:00 16:00-19:00

Il Museo sulla Mappa