Single Blog Post

Maenza: presentazione del libro “Nel paese dei briganti”

Quando:
27 aprile 2019@10:30
2019-04-27T10:30:00+02:00
2019-04-27T10:45:00+02:00
Dove:
castello medievale
04010 Maenza LT
Italia
Costo:
Gratuito

Impressione e ricordi della Campagna Romana

Sabato 27 Aprile 2019, ore 10:30, presso il Castello Medievale di Maenza

Verrà presentato il volume:
NEL PAESE DEI BRIGANTI
impressione e ricordi della campagna romana
un libro di abate Henry Calhiat

traduzione di Pier Giacomo Sottoriva

a tutti i partecipanti verrà offerto in omaggio il volume presentato

paese-dei-briganti

Programma:

Introduce
Quirino Briganti, Presidente della Compagnia dei Lepini

Saluta
Claudio Sperduti, Sindaco di Maenza

Relazionano
Gioacchino Giammaria, Direttore di Latium
Brigantaggio pontificio 
Maria Scerrato, Scrittrice
Il brigantaggio femminile nel Lazio meridionale
Italo Campagna, Storico
Il brigantaggio sui Monti Lepini nel periodo della giovinezza di Leone XIII 

“Episodio dell’assalto dei Briganti a Maenza del 24 ottobre 1866 e dell’assassinio del farmacista Elenterio Cesaroni”

Discussione sul tema con l’Avv. Alessandro Pucci e l’Avv. Antonio Baratta
Lettura di brani dal libro “Nel paese dei Briganti”

Ore 13:00 “A tavola con i Briganti”: degustazione di prodotti tipici locali nel castello

A tutti i partecipanti verrà offerto il volume presentato

nel-paese-dei-briganti-front-cover-1

Due giovani francesi, sorella e fratello, amanti dei costumi e della cultura popolare, decidono di trascorrere una vacanza di tre mesi nella Terracina della fine Ottocento, ai margini della Palude Pontina e dei paesi che si vuole siano frequentati da briganti. Da Terracina si spostano in vari altri centri vicini ed in particolare in quelli della collina lepina, dove soggiornano a lungo e, con l’aiuto di personaggi del posto, conoscono e raccontano consuetudini, tradizioni familiari, feste religiose, modi di vita patriarcale e, infine, le principali gesta dei briganti che infestano la vecchia area di Marittima e Campagna. Ne viene fuori un “ritratto” nel quale si alternano al calore e alla dolcezza del quieto vivere di paese, vicende terribili che, però, non riescono a prevalere sulla immagine di tranquillità e di intimità familiare che la collina lepina sa dare.

nel-paese-dei-briganti-bannerino

0 Comment

Leave a Reply