castello-1920x600

Il castello occupa la sommità del colle intorno al quale si sviluppa la cittadina di Sermoneta. La prima parte del  castello fu costruito nel XIII secolo dalla famiglia Annibaldi, con un maschio a pianta quadrangolare alto circa 40 metri. Di qual periodo, all’interno sono visibili tre grandi camini, classificabili tra la categoria ad angolo. Successivamente il castello fu ampliato dai Caetani, nel XV secolo, costruendo la sala dei Baroni, lunga 22 metri e divisa in quattro campate da tre archi a sesto acuto. Ma la traccia più significativa lasciata dalla famiglia Caetani sono le cosiddette “Camere pinte”, abitate dai signori del castello, fatte affrescare da un’artista della scuola del Pinturicchio e recentemente restaurate.

Nel 1499 il papa Alessandro IV Brogia, scomunicò i Caetani e passò il castello alla figlia Lucrezia Borgia. In pochi anni il castello fu radicalmente trasformato. In particolare fu chiamato Antonio d Sangallo per rafforzare le mura del castello, in modo da sopportare i colpi dei cannoni e delle bombarde, la chiesa di San Pietro in corte, nella Piazza d’armi, costruita prima del maschio, fu demolita. Inoltre fu costruita la Casa del Cardinale, grande edifico nel quale sono conservati alcuni affreschi con figure di Santi, carte geografiche del 1700 ed altri dipinti del XVI secolo.

Dopo la morte di Alessandro VI, i Caetani tornarono in possesso della struttura, che nel XVIII secolo fu saccheggiata dai soldati francesi di passaggio. Successivamente il castello fu abbandonato per molto tempo, fino a quando nel XX secolo la famiglia Caetani iniziò i lavori di restauro che portarono all’attuale stato di conservazione. Attualmente, e già da più di un quarto di secolo, il castello diviene luogo di incontri culturali ed è abitato per un lungo periodo dell’anno da artisti e studiosi di varie discipline. In estate diviene sede del “Festival Pontino di Musica” e centro di studi musicali di interpretazione e perfezionamento strumentale organizzati dal “Campus Internazionale di Musica” di Latina.

castello-caetani-esterno1024x768
ponte-castello1024x768
castello1024x7682

Orari di apertura del Castello 

L’ingresso al Castello è regolato da 4 ingressi giornalieri:

da aprile a settembre: 9.30 / 11.00 / 15.00 / 16.30
da ottobre a dicembre: 10.00 / 11.30 / 14.00 / 15.00

Il tempo massimo di attesa è di 20 minuti;
I gruppi partono ogni 15 minuti, si raccomanda la puntualità in mancanza della quale la visita non sarà garantita.

Al momento della prenotazione è possibile scegliere fra:
– Visita ordinaria del castello, durata un’ora circa
– Visita combinata (ordinaria + prigioni): un’ora e 45 minuti.

Giorno di chiusura settimanale giovedì.

Contributi d’ingresso 2019

Il contributo non è rimborsabile. Non sono ammesse cancellazioni o cambi di data.

Adulto – 8 euro
Minori con età inferiore  12 anni – Gratuito
Gruppi +25 pax – 6 euro 
Severa disabilità (>75%) – € 4 (Si acquista sul posto)
Prigioni € 8 singolarmente
€ 5 se abbinato all’ingresso

L’acquisto del contributo online prevede una maggiorazione di €0,50 per ogni ingresso acquistato.